10 accorgimenti per l’arredamento che tutti devono conoscere

Conoscendo questi 10 semplici accorgimenti arredare diventa un gioco da ragazzi

1 Creare dei compagni

I divani solitari non solo trasmettono tristezza ma non permettono di stare seduti assieme ad amici o alla famiglia. Perciò necessitano di buoni compagni. Non una poltrona dello stesso gruppo, che può risultare subito troppo sincronizzata e per questo impersonale. Se avete un divano pesante aggiungetevi delle poltrone più leggere. Se avete poco posto, potete anche utilizzare poltroncine normalmente utilizzate per i tavoli della cucina. Negli appartamenti non convenzionale, individuali vanno bene anche dei pouf, delle sedie a dondolo o delle poltrone in vimini. Chi dispone di molto spazio può posizionare due divani identici uno davanti all’altro. Non dimenticate di creare per i divani, le poltrone e le sedie uno spazio in cui posizionarli e di illuminarli. Dei tavolini d’appoggio sono sempre una buona idea. (Foto e cuscini per divano : H+M Home)

Utilizzare 2 Tappeti e tende

Poco tempo fa sono stato in un appartamento quasi completamente privo di tessili. Gli unici tappeti erano piccoli e le scarse tende erano di stoffa sottile. I locali riecheggiavano e avevano un aspetto freddo. I tessili non sono solo delle decorazioni. Sono il vestito di un’abitazione e la rendono calda, comoda e confortevole. Scegliete per le tende delle stoffe pregiate e pesanti e rivestite le stoffe leggere perché diventino più belle. I tappeti non stanno bene se sono troppo piccoli. Prendete quindi bene le misure prima di visitare il reparto tappeti. I tappeti sono palcoscenici per i gruppi di mobili e sono sensati unicamente se sono grandi abbastanza da posizionarvi sopra tutti i mobili. Per i tavoli della cucina e le sedie vale quanto segue: le sedie trovano posto sul tappeto anche quando vengono tolte dal tavolo. I divani e le poltrone sono più belle se almeno i piedini della parte anteriore sono appoggiati sul tappeto.  (foto: Ferm Living)

3 Puntare sulle coppie

Due oggetti uguali sono sempre chic! Questa regola vale per le poltrone, i vasi, le lampade, ma anche per gli scaffali di piccole dimensioni. Stanno bene anche due fotografie con le cornici delle stesse dimensioni appese alla parete.  (foto: Rivièra Maison)

4 Creare tavoli di forme miste

Un grosso tavolo con delle sedie identiche sembra subito un tavolo per le riunioni dell’ufficio. Utilizzate quindi delle sedie diverse o aggiungetevi una panchina. Stanno bene anche sedie dello stesso gruppo ma di diversi colori o modelli. Ad esempio sedie con e senza braccioli. In questo esempio di House Doctor, vengono addirittura combinati diversi tipi di tavoli. Un’idea perfetta se avete molti ospiti!

5 Arredare l’appartamento con dei fiori freschi

L’accorgimento più veloce per rendere subito più ospitale ogni abitazione è arredarla con dei vasi e giare di fiori freschi. Attirano sempre l’attenzione. In questo modo un eventuale disordine o la polvere dei quali non ci si è curati non balzano all’occhio. In inverno vanno bene anche i rametti. Più questi mazzi sono grandi più attirano l’attenzione:   (foto: Rivièra Maison)

6 Rendere abitabile la camera da letto

Solo perché la camera da letto non viene mostrata agli ospiti, non significa che deve essere trascurata. Una camera confortevole rende l’appartamento molto più abitabile e ci si trascorre volentieri del tempo anche durante il giorno. Tavolini, scrivanie o lettine sono mobili invitanti. I tavoli ispirano al lavoro e al bricolage, i lettini a riposarsi senza andare a letto. Anche nella camera da letto sono molto importanti i tappeti, i tessili da appartamento, le piante, le foto un’illuminazione viva e degli accessori personali.  (foto: HK Living, informazioni tramite l’agenzia svizzera IDS Living)

7 Offrire al letto un upgrade

Se volete che il vostro letto offra di più, optate per uno schienale. Uno schienale ben imbottito trasforma un semplice letto in un letto eleganti. Crea anche ambiente, rende la camera da letto anche più abitabile e confortevole. Non dimenticate l’estremità del letto. Se avete posto, sta bene anche una panchina o addirittura un piccolo divano, i quali vi offrono anche una superficie supplementare per sedervi o appoggiare oggetti. Si adattano bene anche i pouf. Poi state attenti al modo in cui fate il letto. Lasciatevi ispirare dalle eleganti camere d’hotel: raddrizzare e tirare i cuscini, coprire un po’ la coperta e coprire il piumino con un copripiumino. (foto: Tine K. Home)

8 Raggruppare i piccoli oggetti su un vassoio

Nell’arredamento spesso le cose piccole vanno dimenticate. Raccogliete le lanterne, i candelabri ma anche gli accessori per il bagno o gli oggetti della cucina su dei vassoi. Sono in ogni caso eleganti e fare ordine e pulire diventa più facile. (foto: Bloomingville)

9 Creare dei gruppi

Per gli accessori più grandi bisogna creare dei gruppi. Stanno molto meglio che ripartiti a uno a uno. Create dei gruppi tenendo conto della dinamica del grande e del piccolo. Animate i gruppi di accessori con qualcosa di “vivo” come fiori, piante, pietre, oggetti in legno, etc. Potete anche riunire un gruppo di oggetti su una credenza sistemando dietro di essi un’immagine semplice come in questo esempio di H+M Home.

10 Utilizzare specchi

Gli specchi sono coinquilini sottovalutati. Vengono utilizzate per lo più nel guardaroba o nella camera da letto per controllare il look. Tuttavia possono fare così tante altre cose. Creano visibilità, ad esempio in una sala da pranzo. Montate un grosso specchio sulla parete facendo così in modo che chi guarda verso la parete veda il locale. Uno specchio di grandi dimensioni, se impiegato nel modo giusto può far sembrare più grande il locale. Gli specchi riflettono la luce. Questo rende più amichevoli gli angoli scuri o un’entrata. E infine: gli specchi sono anche decorativi. Appendete dei bei specchi sulla parete come se fossero quadri o abbinateli a una parete con quadri. Foto:Tine K. Home)