Attenzione! E-mail e richieste di contatto phishing in circolazione. Ecco come proteggersi dai truffatori.

Ultimamente, sulle piattaforme immobiliari, i tentativi di truffa tramite i cosiddetti attacchi di phishing sono di nuovo in aumento. Alcuni dei nostri clienti ci hanno già segnalato diversi casi.

L’abuso d’identità è un reato, e noi lo prendiamo sul serio. Le chiediamo di concederci qualche minuto del suo prezioso tempo per leggere attentamente questi semplici consigli e farne tesoro per proteggersi dai truffatori.

Come è possibile riconoscere in modo rapido tali attacchi di phishing?

I messaggi di phishing spesso cercano di conquistare la sua fiducia, menzionando nomi di aziende note e utilizzando contenuti e layout costruiti in modo simile. Tali messaggi, di solito inviati senza previa richiesta, richiedono un’azione (ad es. cliccare su un button, inserire i dati per il login, ecc.).

Vi sono, però, alcuni particolari che permettono di riconoscere un messaggio falso:

  • Verifichi sempre l’indirizzo e-mail del mittente. A volte, a prima vista, esso può sembrare familiare, ma esaminandolo attentamente si nota una differenza.

Esempio:

  • La preghiamo di osservare l’URL del sito web che si apre cliccando nell’e-mail. I truffatori, infatti, applicano metodi sempre più raffinati. La presentazione di tale sito web può sembrare molto simile al sito che si aspetterebbe di vedere. Tuttavia, l’URL utilizzato si distingue da quello originale.

Esempio:

  • Inoltre, non trasmetta mai a nessuno informazioni personali quali password o dati login tramite e-mail o telefono. I collaboratori di Homegate o di altri offerenti affidabili non le chiederanno mai di farlo.

Esempio:

“Gentile agente, per motivi di sicurezza la preghiamo di inviarci il suo nome d’utente e la sua password all’indirizzo Homegate.ch@gmx.ch . Abbiamo effettuato varie modifiche sul sito web, per tale motivo le regaliamo un annuncio top come bonus. La ringraziamo della sua comprensione.”

  • Spesso si trovano evidenti errori grammaticali e ortografici (ad es. la sintassi nella frase) nell’e-mail o sul sito web. Questo può essere un segno che il mittente sia un truffatore.
  • Se qualcuno la contattasse con un’e-mail sospetta a nome nostro, la preghiamo di inoltrare tale e-mail immediatamente a info@homegate.ch.