»La casa di proprietà dei miei sogni« Lukas Flückiger ci presenta la sua oasi

Che aspetto ha la casa di uno sportivo di élite? Di che cosa ha tenuto conto in particolare Lukas Flückiger nella costruzione della casa e quale stile di arredamento gli piace di più? Abbiamo avuto la possibilità di chiederglielo personalmente e di fargli altre domande. Qui presentiamo l’intervista con Lukas Flückiger. 

Che cosa apprezzi della tua casa?

Della mia casa personale apprezzo la libertà di modificarla come più mi piace. La mia oasi nella quale torno volentieri. Abitando a Winnigen ci si trova in posizione centrale verso l’altopiano ma ugualmente in posizione appartata.

 

La tua casa si è dimostrata il luogo ideale per riprendersi dalla caduta?

Esattamente, nel frattempo nuovamente benissimo. A dire il vero volevamo andare in vacanza ma visto che la nostra casa per me è come un piccolo paradiso abbiamo trascorso le vacanze a casa. Abbiamo potuto riposarci e staccare la spina come si deve. Visto che negli altri periodi dell’anno trascorro poco tempo a casa mia è stato veramente bello.

 

Come conservi le tue biciclette? Hai una bicicletta particolare che metti bene in mostra?

Non metto in mostra le biciclette. Abbiamo costruito un grande garage per le auto con una parete di separazione dietro e un’officina per le biciclette dietro di essa. Verso la fine dell’anno regalo o vendo sempre le mie biciclette, ma non sento il bisogno di metterle in mostra in casa. A casa mia lo sport non è visibile. Non mettiamo in mostra né magliette né trofei. Separo coscientemente lo sport dalla vita privata.

 

Dove e come posizioni i tuoi premi?

Li conservo di sopra, in solaio in una cassa. :)

È vero che sono estremamente materialista ma i premi stessi non sono molto importanti per me. Per me è la sensazione di aver raggiunto il massimo che si prova durante una gara a confermare che ho fatto la cosa giusta, non il premio ricevuto alla fine della gara. È il successo a rendermi felice. Il senso di liberazione che si prova dopo essere partito e aver raggiunto il traguardo. Uno scatto di adrenalina e il senso di liberazione che provo alla fine mi rendono felice. Quindi non li metterei volentieri in mostra i miei trofei.

Poca tempo fa mia figlia maggiore li ha scoperti e ama giocare con essi.

 

C’è un altro oggetto preferito che per te è particolarmente importante?

Ora è la casa stessa. La costruzione ha richiesto molto tempo: circa 2 anni e mezzo. Per questo motivo non andiamo veramente in vacanza. Il nostro sogno è la casa. È una cosa che non posso prendere con me ma che mi rende molto fiero. La casa di proprietà come volevo costruirla. Un luogo in cui torno sempre volentieri.

La piazzola per le grigliate è un luogo che utilizzo spesso e volentieri e in cui amo trascorrere del tempo, ma un vero oggetto preferito non ce l’ho.

Hai un posto preferito o un posto in cui appartarti?

Il mio posto preferito è la mia palestra. Nella parte inferiore della casa ho costruito il mio piccolo centro fitness. Lì sono da solo e posso allenarmi. Per me è anche una sorta di spazio privato maschile.

 

Tua moglie ha il suo spazio femminile?

La cucina. Sembra un cliché ma è vero. :)

Quando abbiamo costruito la nostra casa abbiamo guardato anche molte case e per lei la cucina era molto importante. In cucina si trascorre pur sempre buona parte della vita di famiglia.

 

Avete animali domestici?

No. Non che io sapessi. :)

Sono cresciuto in una fattoria e ho un ottimo rapporto con gli animali ma non riesco a integrare bene gli animali nella mia casa. Forse solo perché ho trascorso la mia infanzia con così tanti animali. Avendo due bambini abbiamo ugualmente abbastanza da fare.

 

Come descriveresti il vostro stile di arredamento? È cambiato con l’arrivo vostri due bambini?

Ho cercato di fare in modo che entrando non si veda che la casa è abitata anche da bambini. Non amo molto vedere Lego o giocattoli sparpagliati per terra. L’arrivo dei bambini non ha dunque comportato alcun cambiamento, a parte i parchi per bambini etc.

La nostra casa non ha uno stile generico. A me piacciono anche molti tipi di arredamento. Per la costruzione delle pareti abbiamo ad esempio riutilizzato il legno della fattoria. Quindi il nostro stile è piuttosto una combinazione tra vecchio e moderno. Non si tratta di uno stile caotico ma uno stile in cui ognuno ha potuto realizzare con modestia le sue idee.

Io volevo una casa in legno e lei una in stile moderno quindi abbiamo dovuto trovare un compromesso: una casa moderna all’esterno ma con predominanza di parti in legno all’interno. Stiamo ancora rendendola un po’ più colorata. Attualmente i colori predominanti sono il bianco e il marrone. Le singole camere hanno un colore proprio e sono un po’ più variopinte, comunque non troppo sperimentali!

 

Tre parole chiave che per te descrivono la tua casa?

In ogni caso non amo alzarmi presto. Visto che posso pianificare personalmente la mia giornata, non ho bisogno di alzarmi alle 7.30. Sono ordinato. In alcuni caso quasi un po’ pignolo. Grazie ai bambini ho notato che dò troppa importanza a determinate cose e ora affronto le situazioni più coscienziosamente. Quando sono in vacanza sono pigro. Anche se mi prefiggo molte cose non le faccio sempre. Quando non obbiettivi sono piuttosto privo di slancio.

 

Come avete suddiviso i locali?

Di sopra abbiamo costruito tre camere di dimensioni uguali, una piccola camera e un bagno. Di sotto un ufficio, uno sgabuzzino, una piccola sala da bagno e un soggiorno/cucina con entrata. Al piano inferiore svolgiamo le nostre attività diurne e utilizziamo il piano superiore solo per dormire. I centri delle nostre attività di famiglia sono la cucina, il soggiorno e l’ufficio. Dopo le 20.00, non appena i bambini sono a letto, io e mia moglie trascorriamo la maggior parte del tempo nell’ufficio. Abbiamo una televisione ma la utilizziamo molto raramente, soprattutto in inverno. In estate praticamente mai.

 

Qual è il tuo credo abitativo? Che cosa è indispensabile per te in una casa?

Un grande spazio per sedersi e un bagno con una doccia grande. La casa deve però anche essere tranquilla e scura. Scura per permettermi di dormire tranquillamente.

 

Com’è per voi una giornata tipica?

Una giornata tranquilla per noi è il sabato. Abbiamo un giardino di grandi dimensioni. Dedicarci ai lavori di giardinaggio durante un week-end senza gare e fare una grigliata la sera per me è la cosa più bella. E anche una giornata di relax all’aperto.

 

 

In generale trascorri molto tempo a casa?

D’inverno trascorro moltissimo tempo a casa. Da fine settembre/ottobre fino a metà gennaio sono praticamente sempre a casa. Svolgo anche spesso una parte dell’allenamento a casa nostra. Solo durante periodo delle gare trascorro meno tempo a casa.

 

Preferisci una casa piena o la tranquillità?

Per il pranzo di natale della mia famiglia invitiamo a casa nostra dalle 25 alle 30 persone. Per il resto incontriamo raramente tutte queste persone insieme.

Tendenzialmente preferisco la tranquillità, tuttavia la nostra casa spesso è ugualmente piena. Essendoci trasferiti in paese abbiamo automaticamente conosciuto più gente.

A volte mi piace ricevere molte visite, ciononostante mi godo anche la tranquillità e l’opportunità di poter stare da solo.

 

Sei un eterno figlio della campagna? Per quale motivo?

Assolutamente. Nel villaggio in cui sono cresciuto per raggiungere la Coop più vicina ci volevano 20 minuti di macchina. Nel centro del villaggio in cui viviamo adesso c’è tutto. È un comune piuttosto grosso con il Volg, la macelleria etc. Ho apprezzato vivere in un luogo ma per la vita sociale con i bambini qui è meglio. Mia moglie d’estate trascorre molto tempo da sola perché io sono in viaggio o partecipo a delle gare, quindi in paese è meglio. Nel frattempo andrebbe bene anche una città ma mi piace la mia libertà.

 

Avevi pubblicato la tua prima casa su homegate.ch, giusto?

L’ha pubblicata mio suocero ma non per molto tempo. Poi abbiamo deciso di passare la casa a nostro fratello. È una casa molto particolare e siamo contenti che sia rimasta in famiglia!

 

Quali esperienze hai fatto con gli interessati?

Alcuni sono venuti a vedere la casa. Forse 5 coppie. Due di queste volte non ero a casa. Sempre più persone hanno riconosciuto la caratteristica particolare di questa casa. Se avessi avuto la possibilità di rimodernarla l’avrei anche tenuta. Tuttavia si trova zona agricola e ci sono molte norme giuridiche da rispettare. In parte è anche protetta dall’Heimatschutz e quindi è una questione molto difficile. L’avevamo pubblicata per un periodo davvero breve ma la gente è arrivata ugualmente. Ma ora è mio fratello a godersi la casa.

 

Come avete trovato la casa attuale?

Abbiamo acquistato una vecchia fattoria e l’abbiamo ristrutturata. Era situata al centro del villaggio e con un grande terreno circostante. Mio padre ha una ditta di produzione di mosto a Winnigen. L’ho visitata spesso e ho visto l’annuncio della vecchia fattoria. Abbiamo demolito completamente la vecchia casa e costruito la nostra casa in un altro punto. Per questo motivo la costruzione è durata 2 anni e mezzo, quasi un’eternità, ma alla fine ne è valso la pena. Durante i lavori di costruzione i nostri piani sono anche cambiati.

 

Una cosa che raccomanderesti ad altre persone alla ricerca di case di proprietà?

Ora ho trovato la casa dei miei sogni. Tuttavia farei un paio di compromessi e acquisterei una casa già costruita. In primo luogo costruire una casa è molto dispendioso e richiede molta pazienza. In secondo luogo dopo qualche tempo balzano all’occhio cose che più tardi non piacciono più. In una casa già costruita non si sarebbe così critici.

 

La tua casa di proprietà corrisponde alla casa dei tuoi sogni?

La mia casa attuale è la casa dei miei sogni perché amo il suo genere, la sua posizione e l’aspetto dei suoi spazi interni.

Chiaramente il mio sogno sarebbe stato costruire una casa in legno ma la ripartizione dei locali si adatta incredibilmente alla nostra vita di famiglia nella casa attuale.

 

Dove preferiresti trascorrere la tua vecchiaia?

Nella mia casa. E in tutta sincerità mi piacerebbe emigrare. Abitare qui è sì bellissimo ma riflettendo a volte mi piacerebbe abitare in Canada. Ho difficoltà ad accettare le regole, quindi il mio sogno assoluto sarebbe una fattoria in Canada. Sono però anche consapevole del fatto che questo sogno non è però realistico, tuttavia è sempre lecito sognare!

 

Purtroppo non hai potuto partecipare ai campionati mondiali di Lenzerheide. Quali sono i tuoi prossimi obiettivi?

Appunto. Questo purtroppo era un obiettivo enorme, che mi sono perso. La nostra disciplina sportiva è piuttosto una disciplina sportiva secondaria. Nino Schurter le ha dato una spinta e l’ha resa più interessante, per questo sono molto deluso di avervi dovuto rinunciare quest’anno. Ne ho sofferto un po’, inoltre durante le ultime settimane ho avuto difficoltà a trovare un obiettivo. Naturalmente i Giochi olimpici rimangono un obiettivo raggiungibile e realistico. Siccome in Svizzera possono partecipare solo tre corridori l’obiettivo è si difficile da raggiungere ma rimane comunque un obiettivo da raggiungere in una carriera. Avanzando negli anni l’obiettivo non diventa più facile ma più motivante.

 

Come svolgi la tua preparazione? Hai delle abitudini che segui a casa tua?

Non seguo uno schema. Anche durante la preparazione viaggio molto. Devo però seguire un piano di alimentazione e il mio piano specifico di comportamento prima della gara.

 

Per curiosità ogni tanto ti piace visitare homegate.ch, cosa servirebbe per indurti a pubblicare un annuncio di contatto?

Mi piace guardare nella nostra regione, un’altra posizione non andrebbe bene. Per il momento non ho trovato molti oggetti che mi piacciono. Ma ho già anche visto alcune case che scambierei con la mia casa. Sono molto contento ma vedo anche case che per me sono molto interessanti Prima di costruire la casa abbiamo guardato molti annunci di case su homegate.ch e mi piace farlo anche ora.

 

Cosa ti piace in particolare del nostro sito web?

Le fotografie grandi e la sua ottima rappresentazione grafica. Gli oggetti che trovo sono mostrati in grande. La possibilità di non cliccare sempre personalmente sull’annuncio ma già sulla prima impressione contenuta nella panoramica mi piace veramente molto.

 

Raccomanderesti quindi homegate.ch ad altri?

Assolutamente. Consiglio anche agli amici di visitare homegate.ch. ;)