Riordinare con Marie Kondo

Per molti riordinare è un orrore. Così le abitazioni si riempiono di roba di cui non si ha più bisogno. I suggerimenti di Marie Kondo, regina dell’ordine, potrebbero esservi d’aiuto per liberarsi da questo peso.

 

Ordnung - Tipps von Marie Kondo

 

È importante fare ordine. Delle strutture organizzative chiare forniscono maggiore visibilità, permettendoci di rivolgere la nostra attenzione alle novità. Ciononostante, la realtà presenta spesso un volto differente. Le cose che inizialmente avevano importanza vengono poi lasciate sparse in giro. Il giorno in cui ci se ne rende conto, ci si pone inevitabilmente domande del tipo: cosa mettere via? Con quali oggetti ho un legame emotivo che mi induce a valorizzarli ancora?

L’autrice di best seller giapponese con sede negli USA, Marie Kondo, vende milioni di libri in tutto il mondo. Il suo lavoro è stato già tradotto in ben 30 lingue. Quello che un tempo si intraprendeva con seminari e corsi, è oggi fruibile anche sul canale streaming Netflix: “Riordinare con Marie Kondo”.

 

 

Marie Kondo - Ordnung

Riordinare per categorie

Ordinare prima il bagno e poi dedicarsi alla camera da letto? Marie Kondo lo sconsiglia vivamente! Suggerisce, invece, di procedere per categorie:

  • Armadio: mettete via gli abiti che non indossate più con piacere.
  • Libri: via anche i libri non letti che costituiscono solo una triste presenza sullo scaffale.
  • Carte e documenti: buttate via lettere e documenti che non debbano essere conservati.
  • Cianfrusaglie: fate sparire tutte le cianfrusaglie che accumulano solo polvere.
  • Souvenir: mettete via lettere e foto vecchie non più importanti.

Prendere in mano e giudicare

Non bisogna decidere cosa buttare ma cosa mantenere perché si apprezza davvero. Per questo, ogni oggetto va preso in mano. Che sensazione mi trasmette questo oggetto? Mi dà gioia? O prevale forse un senso di trepidazione? È importante ascoltare le sensazioni del proprio corpo. Tutto quello che ci rende felici va mantenuto. Ma, anche quando si decide di separarsi da un oggetto, è bene ringraziarlo prima di scartarlo definitivamente.

glücklich Leben mit Marie Kondo

La regola dei 6 mesi

Chi non sa se gettare un oggetto o mantenerlo può applicare la regola dei 6 mesi. Basta chiedersi se lo si ha utilizzato nei 6 mesi precedenti e se questo abbia portato gioia. Se non è così, la decisione è evidente: l’oggetto può essere gettato via in buona coscienza.

Una vita nuova e felice

Riordinare e buttare via sono attività non piacevoli. Eppure, divertono una volta superata la difficoltà iniziale. Chi desideri liberarsi di oggetti inutili o diventati tali troverà molti consigli di Marie Kondo.

Lei sostiene, ad esempio, che…

  • … non si riesce mai a riordinare se non ci si separa dalle cose superflue;
  • … occorre scartare tutto quello che non viene più utilizzato da anni, rotto o ignorato per diverso tempo;
  • … una volta smistato tutto, bisogna scegliere gli oggetti preferiti e riposizionarli.

Solo allora, secondo Marie Kondo, sarà possibile aprirsi ad una vita nuova e ordinata che renda felici. Inoltre, in seguito, si acquisteranno solo prodotti che si desiderano davvero. Cosa aspettiamo?

 

 

Text: Christian Fink