Una grigliata in allegria: il Galateo per affittuari e affittuarie

Con il mese di maggio comincia il divertimento all’aperto: sul balcone o in terrazza, per una grigliata a volontà o un party organizzato per festeggiare questa o quell’occasione. Ma i vicini non sempre ne sono felici. Le sveliamo il Galateo per una grigliata in allegria, cosa è permesso e come evitare grattacapi con i vicini.

Fumo, odori, musica o anche chiacchiere e risate a voce alta: quello che per qualcuno è un rilassante e divertente barbecue, per altri significa stress allo stato puro. In estate questo provoca spesso aspri litigi con i vicini. Il nostro piccolo Galateo per una grigliata in allegria le spiega cosa prescrive la legge, le dà qualche consiglio sul tipo di griglia da usare per avere meno problemi, o il modo migliore per utilizzarla, e fornisce indicazioni sugli orari del riposo notturno.

Consultare il contratto di locazione e il regolamento condominiale

Il Diritto di locazione non contiene regole “specifiche per il barbecue”. Ma i locatori possono porre dei limiti alle grigliate nel contratto di locazione e nel regolamento condominiale. Il nostro Galateo per una grigliata in allegria le consiglia di controllare se questo sia il caso suo. In assenza di qualsiasi indicazione, in linea di massima il barbecue sul balcone, in terrazza o in giardino è consentito.
Questo non significa, tuttavia, che uno sia libero di affumicare i propri vicini. Gli inquilini, infatti, sono soggetti all’obbligo di rispetto reciproco. Questo vale anche per le grigliate. Chi contravviene a questa norma deve mettere in conto che il locatore può prendere provvedimenti contro eccessivo fumo e cattivi odori. Se altri inquilini si lamentano, infatti, l’amministrazione è tenuta a reagire. Qualora l’amministrazione non lo facesse, gli inquilini potrebbero perfino farle pressione.

Grillieren ist Lebensfreude pur, aber auch ein Hobby, das viel Rücksicht verlangt. Bild © www.deavita.com (CC BY-ND 3.0)

Che bella sensazione quando amici e parenti si riuniscono attorno al barbecue. Prestare un po’ di riguardo per i vicini non è poi così difficile. Foto © www.deavita.com (CC BY-ND 3.0)

La parola chiave è «Rispetto»

Oltre a eventuali regole contenute nel contratto di locazione, vige la norma del rispetto reciproco, ma questa non deve essere una strada a senso unico. Da un lato, infatti, non è accettabile che i cari vicini vengano costantemente «affumicati». Ma dall’altro lato il barbecue è per lo più consentito, per cui deve essere accettato anche dai co-inquilini, a condizione che non provochi effetti collaterali davvero fastidiosi, come fumo intenso oppure odori invadenti. Il Galateo per una grigliata in allegria, pertanto, raccomanda a tutti gli appassionati del barbecue di non esagerare con la frequenza e la durata del loro hobby preferito nell’interesse dei vicini, mentre ai nemici della griglia si consiglia di essere un po’ più disponibili.
Nel caso di grigliate frequenti è necessario prestare attenzione e disturbare i vicini il meno possibile. Quando, ad esempio, del fumo denso penetra attraverso una finestra aperta nell’appartamento accanto, giustamente gli inquilini s’infastidiscono.

Ob sich beim Grillieren mehr oder weniger Rauch entwickelt, hat mit Grill und den Kochkünsten des Grillkoches zu tun. Grillieren ist Lebensfreude pur, aber auch ein Hobby, das viel Rücksicht verlangt. Bild © www.deavita.com (CC BY-ND 3.0)

Il fatto che si sviluppi più o meno fumo durante un barbecue, ha molto a che fare con il tipo di griglia e con l’abilità culinaria della persona addetta alla grigliata Foto © www.deavita.com (CC BY-ND 3.0)

Optare per una griglia che non crea problemi

Se vuole evitare seccature, il Galateo per una grigliata in allegria le consiglia di rinunciare all’amata griglia a carbonella, il cui grande svantaggio è quello talvolta di fare tanto fumo. Passi, ad esempio, a un barbecue di alta qualità, elettrico o a gas, provvisto di coperchio, come è richiesto da alcuni regolamenti condominiali, oppure utilizzi un barbecue verticale, in cui il cibo da grigliare viene appeso accanto alla brace. Ottime alternative sono anche i “barbecue senza fumo”, quali ad esempio il Lotus Grill, dove una batteria fa riscaldare rapidamente il carbone.

Seguire i consigli per una grigliata senza fumo

Secondo il Galateo per una grigliata in allegria, l’attenderà un’estate con ancora meno problemi, se i cuochi addetti al grill ascolteranno i consigli seguenti:

  • Usare con parsimonia carbone e accenditori
  • Non bruciare MAI legna trattata o ancora fresca
  • Non bruciare i rifiuti domestici
  • Far colare la minor quantità di grasso e di marinata possibile nella brace
  • Grigliare la carne possibilmente in un foglio di alluminio
  • Pulire a fondo la griglia dopo ogni utilizzo, altrimenti i vecchi resti di cibo svilupperanno fumo al barbecue successivo.

Rispettare il riposo notturno o informare i vicini

Che si tratti di un piccolo barbecue tra pochi intimi o di una mega grigliata tra amici: le ore di riposo notturno prescritte dalla legge devono essere rispettate. Queste possono infatti essere regolate in modo diverso da comune a comune, ma generalmente l’orario previsto è dalle 22:00 fino alle 6:00 del mattino. Se il barbecue si protrae fin dopo le 22, il Galateo per una grigliata in allegria suggerisce di coinvolgere i vicini per tempo. Comunichi l’orario della festa e li avverta che si potrebbe sentire un po’ più di rumore.
Li avverta che potranno informarla in qualsiasi momento (ad esempio tramite cellulare), se il rumore è troppo forte. La cosa ideale sarebbe semplicemente quella di invitare i vicini alla festa.

Mit gegenseitigem Respekt und etwas Toleranz von allen Seiten geht’s beim sommerlichen Grillieren auch ohne Streit. Bild © www.deavita.com (CC BY-ND 3.0)

Vi auguriamo una meravigliosa estate di grigliate: con cibo eccellente in un’atmosfera rilassata… e naturalmente vicini tolleranti, che magari partecipano alla grigliata. Foto © www.deavita.com (CC BY-ND 3.0)

Secondo il Galateo per una grigliata in allegria, parlarsi è meglio che discutere

Se lei non fosse amante del barbecue e, le frequenti grigliate del suo vicino la infastidissero, cerchi piuttosto di parlargli, come suggerisce il Galateo per una grigliata in allegria. Il più tranquillamente possibile, spieghi cosa la disturba e cerchi delle soluzioni in cui si dimostrerà anche lei disponibile a trovare un compromesso. Di solito entrambe le parti devono cedere su qualche punto e venirsi incontro in qualche modo. Nel caso il dialogo non portasse a nulla, metta per iscritto cosa è accaduto esattamente, il momento in cui è accaduto, e si rivolga al locatore.
Quest’ultimo infatti potrà intervenire solo se ha in mano degli elementi concreti. Chieda al locatore in modo possibilmente obiettivo, di far sì che i vicini smettano di disturbare.

Su Homegate trova inoltre Ispirazioni originali per il party in giardino o informazioni dettagliate per una illuminazione di grande effetto per un party in giardino.